Busto Arsizio, bruciano fantoccio con le sembianze della Boldrini

Foto Lega Nord

In principio era un fantoccio con le sembianze di una strega che veniva bruciato in segno di buona uspicio. Ieri sera, invece, alle fiamme è stato dato un fantoccio raffigurante la

Presidente della Camera Laura Boldrini accompagnato da slogan contro le politiche migratorie. Accanto alla Boldrini, in veste di fantocci anche altri politici come il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

È accaduto a Busto Arsizio (Varese) in occasione della tradizionale festa in onore della `ioeubia´ molto diffusa nel Nord Italia. Ad organizzarla è stato il ‘Movimento Giovani Padani’.
Tuttavia il coordinamento federale del Movimento Giovani Padani di Milano ha preso le distanze dal gesto e “provvederà a emanare provvedimenti disciplinari verso i responsabili”.

Una bacchettata arriva anche dal leader della Lega Matteo Salvini.

È stata una sciocchezza. Mi hanno detto – ha dichiarato ai microfoni di ‘Radio Capital’ – che si richiama all’usanza, con l’anno nuovo, di bruciare immagini. Il fuoco può essere tradizione e a me piacciono i falò, ma bruciare un fantoccio così è un’idiozia”.

Per il Carroccio di Varese, invece, si è trattato di “goliardia giovanile”. “Il messaggio politico – hanno detto i vertici leghisti varesini – voleva intendere quello di voltare pagina, così come è stato fatto negli anni scorsi con altri rappresentanti politici”.

Intanto la polizia ha avviato le indagini per individuare gli autori del fantoccio.