Caccia USA ‘disegna’ un pene in cielo. La Marina: “Inaccettabile”

Funzionari della Marina degli Stati Uniti d’America hanno affermato che è stato “assolutamente inaccettabile” che uno dei propri piloti abbia usato la scia di un jet per disegnare un pene nel cielo.

Lo schema fallico, tracciato sui cieli della contea di Okanogan, nello stato occidentale degli USA, a Washington, ha provocato molta ilarità sui social media.

Ma i comandanti della Naval Air Station Whidbey Island non hanno visto il lato divertente e hanno aperto un’inchiesta.

Un portavoce della base aerea ha confermato che l’aeromobile coinvolto era un Boeing EA-18G Growlers.

Il jet è specializzato in guerra elettronica e può viaggiare a una velocità quasi doppia rispetto al suono.

Il portavoce Thomas Mills ha detto alla BBC: “Dal punto di vista della Marina, manteniamo il nostro equipaggio agli standard più elevati e quanto avvenuto è assolutamente inaccettabile. Ha avuto un valore di allenamento pari a zero e l’equipaggio è ritenuto responsabile“.

La Federal Aviation Administration, agenzia governativa che regola lo spazio aereo degli Stati Uniti, ha dichiarato alla stazione televisiva locale KREM 2 che la manovra non ha rappresentato un rischio per la sicurezza.

Una testimone, Ramone Duran, ha dichiarato al quotidiano Seattle Times: “Dopo aver ‘disegnato’ i cerchi in basso, ho capito cosa fosse e ho cominciato a ridere“.

Un genitore, però, ha raccontato a KREM 2 che è stato sconvolto dal dover spiegare ai figli quale fosse la forma della scia di vapore.