Caffeina: fa bene o fa male?

La caffeina può uccidere. Se è vero che il nostro organismo può sopportare senza problemi quella contenuta fino a cinque tazzine di caffè, è altrettanto vero che in dosi eccessive possono creare seri problemi.

La dose letale è pari a 10 grammi. Tanto per intenderci, una tazza di caffè ne contiene 100 milligrammi e quindi per morire bisognerebbe bere circa 100 caffè. Cosa alquanto improbabile.

Tuttavia, è bene ricordare che non tutti riusciamo a ‘tollerare’ nello stesso modo la stessa quantità di caffeina. Un recente studio ha infatti dimostrato che la diversa capacità di metabolizzare la caffeina è ‘scritta’ nel nostro genoma. Per questo ci sono persone che riescono a dormire anche dopo aver assunto caffè e persone che dopo averne bevute soltanto due si sentono come se ne avessero prese otto.

Particolare attenzione va rivolta ai bambini che pur non bevendo caffè, assumono caffeina attraverso altri tipi di bevande. Alcuni studi condotti su cuccioli di topi hanno evidenziato che la somministrazione di dosi eccessive di questa sostanza, oltre ad influire sul ritmo veglia-sonno, alimenta stati di ansia e di stress, e rende maggiormente sensibili alla cocaina.

Insomma, attenzione alla caffeina!

A PROPOSITO DI CAFFÉ – LEGGI I POST DI SALUTELAB