California, sparatoria al Festival: 4 morti e almeno 15 feriti

È successo ieri pomeriggio (ora locale). Il killer sarebbe morto durante la sparatoria con la polizia.

Quattro morti e almeno quindici feriti. È il bilancio provvisorio della sparatoria avvenuta al ‘Christmas Hill Park’ in California intorno alle 17.30 di ieri pomeriggio (2.30 di stanotte, ora italiana).

A sparare sarebbe stato un uomo che ha trovato la morte durante quegli attimi di follia. Il dramma è avvenuto durante la giornata conclusiva del ‘Gilroy Garlic Festival’, una kermesse gastronomica dedicata all’aglio che ogni anno richiama migliaia di persone, soprattutto famiglie con bambini.

Secondo una prima ricostruzione, durante il Festival un uomo avrebbe iniziato a sparare sulla folla all’impazzata. Una testimone ha parlato di un uomo bianco sui 30 anni, vestito in assetto militare e con giubbotto antiproiettili che “aveva un fucile e sparava in tutte le direzioni”.

L’uomo sarebbe entrato nell’area eludendo il servizio di controllo, ma sarebbe morto durante la sparatoria con la polizia. Gli agenti stanno cercando un complice.

Secondo quanto raccontato, invece, da Jack van Breen, il cantante del gruppo Tin Man che si stava per esibire al festival, quando è iniziata la sparatoria qualcuno avrebbe chiesto all’assassino “perché lo fai?” e lui avrebbe risposto “perché sono molto arrabbiato”.

Paura in Sicilia: auto piomba sulla folla in processione / IL VIDEO