Camera approva taglio dei vitalizi

L’ufficio di presidenza della Camera dei Deputati ha dato il via libera al taglio dei vitalizi.

Con 11 voti (9 Movimento Cinque Stelle e Lega, 1 Partito Democratico e 1 Fratelli d’Italia), è stata approvata la delibera del presidente Roberto Fico, che taglia i vitalizi degli ex deputati, ricalcolando gli assegni in base al metodo contributivo.

In una nota, il senatore del M5S Gianluca Castaldi ha dichiarato: “Il regalo più bello che potevamo fare agli italiani nei primi 100 giorni di governo è quello tagliare per sempre gli inutili costi della politica. E lo facciamo concretamente, partendo dai vitalizi, privilegi senza capo né coda. La musica è cambiata e lo stiamo facendo capire sin dalle prime “note”. Bye bye, vitalizi!“.

Entusiasta anche Luigi Di Maio, vicepremier: “Per quanto tempo abbiamo aspettato che questi privilegi venissero cancellati! Ora ci siamo, un sogno diventa realtà’, bye bye vitalizi'”. Inoltre, a Uno Mattina il leader del M5S ha detto: “Oggi è una giornata storica, almeno per il simbolo che rappresenta questa decisione che dopo oltre 30 anni sancisce un principio chiaro, se hai versato i contributi allora il vitalizio ti spetta, se non hai versato no […] E’ un principio di giustizia ma non mi nascondo che c’è ancora molto da fare nella lotta ai privilegi. Mi avevano sempre detto che non si poteva fare. Siamo arrivati noi e in meno di 100 giorni li abbiamo tagliati“.

Matteo Salvini, dal canto suo, ha detto: “Approvato in Parlamento il taglio dei vitalizi a 1.240 ex parlamentari: stop a vecchi e assurdi privilegi. Con la Lega, dalle parole ai fatti!“.