Cane legato a un sasso e gettato in mare, è morto affogato

Legato ad un sasso muore affogato.

È la tragica fine fatta da un cane a causa della cattiveria degli uomini.

A fare la drammatica scoperta ieri mattina – giovedì 22 marzo – alcuni cittadini che percorrendo insieme ai loro amici a quattro zampe si sono imbattuti nel cadavere del cane che si trovava immerso nell’acqua del canale della località balneare di Torre Pali, in provincia di Lecce.

L’animale sarebbe stato affogato dopo averlo legato per il collo ad un grosso mattone dove è stato abbandonato.

L’animale è stato barbaramente ucciso, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti.

La scena che si sono trovati davanti è agghiacciante. L’ufficio legale dell’associazione sta fornendo tutto il supporto necessario per denunciare alle autorità competenti questo delitto che speriamo non resti impunito.

Lo Sportello dei Diritti seguirà lo svolgersi della vicenda al fianco dei cittadini e si augura che le autorità competenti non lascino nulla di intentato per rintracciare i responsabili di questo atto tanto vile quanto barbaro. Sul posto sono intervenuti gli uomini della polizia locale“, ha affermato D’Agata.