Cane rischia di annegare nel lago semighiacciato, un uomo si tuffa e lo salva (VIDEO)

Succede a Simferopol, in Crimea, in un freddo dicembre del 2016.

cane salvato da lago ghiacciato
Uno screenshot del video

Ogni tanto gli animali non sono oggetto di maltrattamenti, ma conoscono la generosità dell’essere umano. È il caso di un cane che rischia di annegare e di un uomo che mette in pericolo la propria vita per salvarlo. Non c’è tempo di chiamare aiuto, il povero quattro zampe nuota nervosamente nel tentativo di raggiungere la riva, ma senza riuscire a essere più forte delle correnti.

La sua disavventura attira i passanti e, tra loro, c’è un uomo che non ci pensa due volte a tuffarsi nelle acque gelide di un lago di Simferol, in Crimea. È dicembre e le temperature sono davvero proibitive.

Senza l’intervento del signore il cane sarebbe morto annegato, lo avrebbe raggiunto la stanchezza o l’ipotermia. Una storia a lieto fine che, fra tanta cattiveria che si vede in giro, lascia sperare in un futuro migliore.

Immagini che fanno commuovere, quelle di un gattino salvato perché intrappolato su un albero o di un cane liberato dal cemento in cui è finito accidentalmente. Storie tutte diverse, ma accumunate da un finale in cui tutti stanno finalmente bene.

LEGGI ANCHE: Cane poliziotto in pensione incastrato in una panchina (VIDEO)

Il video, fatto da un testimone oculare della vicenda, lascia con il fiato sospeso fino all’ultimo. L’uomo si tuffa, raggiunge il cane che non si fa afferrare perché troppo spaventato. Allora comincia una nuotata che guida il piccolo vicino alla riva. Una volta raggiunta una zona con il fondale basso, il salvatore si alza in piedi e prende in braccio il cane che rischia di annegare.

Gli eventi risalgono al 17 dicembre 2016, ma un salvataggio è sempre bello da rivedere. Le acque gelide sono quelle del lago di Gagarin. Il ghiaccio rende impossibile al piccolo di riuscire a uscire da solo, ecco allora che interviene un uomo dal cuore d’oro.

LEGGI ANCHE: Coppia avvelena cani e gatti con il cianuro.