Cannabis-gate, Eva Henger: “Danno tutti la colpa a me”

Periodaccio per Eva Henger. Il cannabis-gate l’ha travolta in pieno e ne sta pagando le conseguenze. Bandita da alcune trasmissioni, attaccata in altre, nel salotto di Alfonso Signorini ha rivelato: “all’Isola mi hanno messo nei camerini di Striscia, sono in un altro palazzo”. Una vera e propria ‘ghettizzazione’.

La colpa, per l’ex naufraga, è di Alessia Marcuzzi.
Che lei ha gestito male la situazione è chiaro a tutti – ha dichiarato – poteva chiudere il discorso con una puntata e prendersela con la persona che ha sbagliato invece che prendersela con me come in quella puntata dove mi ha aggredito pesantemente. Se lei mi chiedesse scusa dicendo ‘scusa che ti ho aggredita con maleducazione e volgarità’ io lo accetterei”.

Ma a quanto pare da parte della conduttrice del reality non c’è la minima intenzione di riappacificarsi. A Signorini la Henger ha anche raccontato che suo marito una volta ha chiesto alla Marcuzzi di fare pace con la ex naufraga e che la conduttrice si sarebbe categoricamente rifiutata.
“Tutto quello che è successo e che è stato detto, le contestazioni, anche i servizi di Striscia – ha raccontato – sono stati attribuiti a me. Io non c’entro. Quando sono tra quelli della produzione, sento che danno la colpa a me di tutto. Non capiscono che qui c’è una persona che ha sbagliato per primo, che è Francesco Monte. Non capisco questa acidità contro di me”.