Il capomeccanico di Zelig vive in auto: “Rovinato dalla separazione”

I fan storici di Zelig ricorderanno senz’altro Oriano Ferrari, il mitico capomeccanico che si divertiva a fare scherzi a ‘Sochmacher’.

Oggi il cabarettista Marco Della Noce, 59 anni, sta attraversando un pessimo periodo.

Come raccontato dal quotidiano Il Giorno, Della Noce vive all’interno della propria auto.

Nei giorni scorsi, l’artista è stato sfrattato dalla sua casa di Lissone e, a causa delle sue condizioni economiche disagiate, è stato costretto a chiedere aiuto ai servizi sociali.

Il cabarettista ha raccontato: “Mi hanno promesso che nei prossimi giorni cercheranno di trovare una sistemazione. Nel frattempo devo arrangiarmi. Mai avrei pensato che, dopo 36 anni trascorsi a fare ridere la gente, mi sarei trovato a piangere per una situazione veramente difficile che non auguro a nessuno“.

Marco Della Noce in auto. Foto da IlGiorno.it.

La parabola discendente di Della Noce sono cominciati dopo la separazione della moglie, con la conseguenza di garantire gli alimenti per i due figli.

Il primo duro colpo è stato il pignoramento della Partita IVA:

Stavo girando una scena con Massimo Boldi – ha raccontato Della Noce – quando mi comunicarono dell’avvenuto pignoramento. Un fulmine a ciel sereno. Un provvedimento che ha avuto conseguenze tanto che ha quasi azzerato la mia visibilità professionale. Le televisioni e le agenzie mi hanno chiuso la porta in faccia così come molti colleghi hanno preferito ignorarmi. Soffro di depressione e in questo momento sono in cura presso l’ospedale di Niguarda. Sto vivendo un dramma interno che mi lacera“.

Della Noce, quindi, è un papà separato che, secondo Renato Aprile, vicepresidente dell’associazione Papà Separati Lombardia ONLUS, “rappresentano i nuovi poveri della nostra società. Mogli pretenziose e l’accanimento dei giudici creano delle situazioni veramente drammatiche“.