Cronaca Social

Carabiniere ucciso a Roma, un’insegnante su Facebook: “Uno in meno”

La donna, Eliana Frontini, riceverà un provvedimento disciplinare.

Uno in meno e chiaramente con sguardo poco intelligente. Non ne sentiremo la mancanza“.

Questo il commento abominevole di un’insegnante di liceo del Novarese pubblicato sul gruppo su Facebook ‘Sei di Novara senza se e senza ma‘, a proposito dell’omicidio del vice brigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega, avvenuto nella notte di giovedì a Roma.

Si è subito attivato l’Ufficio scolastico regionale del Piemonte che ha svolto gli accertamenti richiesti e ora sta disponendo l’avvio di un provvedimento disciplinare nei confronti della docente Eliana Frontini, insegnante di Lettere e storia dell’arte al liceo scientifico Pascal di Romentino, comune che dista pochi chilometri da Novara.

La donna, 51 anni, contattata dalla stampa, ha ammesso di avere “esagerato“, mentre su Facebook ha scritto: “Amici, mi spiace per quanto sta accadendo, non me lo spiego proprio. Chi mi conosce spero sappia che non penso così”.

Anche il ministro Marco Bussetti ha promesso di fare luce sulla vicenda e il Miur si attiverà di conseguenza.

Il fatto era stato denunciato da due parlamentari della Lega, Paolo Tiramani e Cristina Patelli, definendo “vergognoso” il commento della docente.

Infine, il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, sui social ha affermato: “Un commento vomitevole, ancor più grave perché viene da un’insegnante. Che in un primo momento ha negato, poi, di fronte all’evidenza si è scusata. Ma come si possono anche solo concepire certe parole? Spero che ai suoi studenti non proponga queste belle lezioni“.

Leggi anche: Facebook, ecco cosa non è meglio pubblicare.