Carabinieri salvano cane ma quello che succede dopo ha dell’incredibile

Che non si dica che l’Arma dei Carabinieri non ha il senso dell’umorismo. Non si tratta di barzellette. No, questa volta vogliamo raccontarvi una bella storia con un lieto fine… divertente.

Qualche giorno fa una pattuglia ha salvato un cane randagio in pericolo. Una volta caricato in macchina, i militari si sono messi in viaggio con l’animale portarlo in un rifugio.

Ma il viaggio si è trasformato in una vera e propria gag, ripresa da uno dei due militari con lo smartphone e diventata presto virale grazie anche alla pubblicazione sul profilo facebook di Enrico Rizzi, presidente del Nucleo operativo italiano tutela animali.

Nello sketch si sentono i due Carabinieri che fingono di aver arrestato l’animale.

Stai tranquillo – dice il primo – tra una settimana sei fuori. Stasera parli con l’avvocato e fai istanza per i domiciliari, al massimo obbligo di firma“.

E il collega: “Che ti lamenti? Prima spacci le crocchette e poi ti lamenti?“.

E in tutto questo, il cane sembra quasi assecondare i suoi due salvatori.

Un caro amico Carabiniere mi ha mandato questo video. È il salvataggio di un cane messo in campo da altri colleghi. È da mezz’ora che rido. Guai a chi tocca le nostre forze dell’ordine. W i Carabinieri!

Pubblicato da Enrico Rizzi su Sabato 3 marzo 2018