Carichi lo smartphone di notte? È un grave errore! Ecco perché

smartphone

Una delle azioni più comuni di chi ha uno smartphone è metterlo in carica di notte, prima di andare a letto, poggiandolo sul comodino.

Lo scopo è ovviamente trovare la batteria al 100% una volta svegliati.

In realtà, però questo è un gravissimo errore per due motivi.

Come sottolineato dal quotidiano britannico Mirror, infatti, questa consuetudine non solo rischia di danneggiare la batteria dello smartphone ma anche (e soprattutto) potrebbe provocare un incendio in casa.

smartphone

Una situazione altamente pericolosa perché, dal momento che stiamo dormendo, non avremmo la reattività per spegnere le fiamme prima che i danni siano gravi e, finanche, fatali: pensate, ad esempio, alla possibilità che le lenzuola possano prendere fuoco.

Che fare, quindi?

Basta un piccolo accorgimento: è opportuno poggiare lo smartphone su un piatto (ma non di plastica, ok?), in modo tale che, in caso di surriscaldamento, non provochi danni.

Tuttavia, come scritto all’inizio, lasciare il telefono in carica tutta la notte rischia di compromettere la batteria perché, caricandola ogni giorno fino al 100%, ne riduciamo la durata in maniera drastica.

Insomma, caricare lo smartphone tutta la notte potrebbe avere due conseguenze: mettere mano al portafogli per comprare una nuova batteria o, molto peggio, dovere patire le cause di un incendio in casa.

Quindi, non sarebbe meglio mettere sotto carica lo smartphone solo di giorno?