Carlotta Mantovan: “Non è una fase serena della mia vita”

A quasi sette mesi dalla scomparsa del marito, Carlotta Mantovan ha scelto di raccontarsi alla rivista Chi.

Non è una fase serena – ha spiegato la vedova di Fabrizio Frizzimi lascio un po’ trasportare dagli eventi. La mia forza è nostra figlia Stella, lei è tutta la mia vita. Ma è anche l’amore della gente per Fabrizio che mi aiuta ogni giorno“.

A proposito della figlia, Carlotta ha raccontato ad Alfonso Signorini che “le ho sempre parlato liberamente. Sarebbe difficile nascondere la nostra realtà, oltre che sbagliato. L’abbiamo sempre trattata come se fosse un’adulta, ha sempre vissuto una vita in mezzo agli adulti. Certo, rispondo anche a domande scomode. Non è facile, ovvio, ma non sono la prima a dover incontrare questa difficoltà. La vera difficoltà sta nel trovare la forza di farlo”.

La Mantovan, 35 anni, ha anche voluto ringraziare chi le è stata accanto dopo la scomparsa di Frizzi: “Voglio dire anche grazie per tutto l’amore e l’affetto che la gente ha trasmesso a Fabrizio e a tutti noi . Vorrei abbracciare tutti a uno a uno. Quando posso rispondo anche a chi mi scrive su Instagram. Il loro calore mi ha dato e continua a darmi tantissimo aiuto. Come me lo danno i miei due cavalli: Luxette comperata con Fabrizio e a cui tengo tantissimo e il mio cavallo Bonus. Potrei fare a meno di un cinema, di un ristorante, di una passeggiata, dello shopping, ma non di cavalcare perché in quel momento non pensi ad altro, ti devi concentrare su di loro”.

E sul futuro, Carlotta ha detto: “Non faccio progetti, adesso vivo giorno per giorno, penso al presente. Nostra figlia Stella è tutta la mia vita”.