Carola Rackete arrestata in Germania… perché?

L’attivista si trova in stato di custodia cautelare.

Carola Rackete è stata arrestata in Germania. La capitana della Sea Watch, al centro dell’attenzione mediatica nel nostro Paese nell’estate 2019, è stata fermata per essersi opposta all’abbattimento di una foresta.

LEGGI ANCHE: Incendi in Amazzonia: DiCaprio dona 5 milioni di dollari

Carola: la protesta per l’abbattimento della foresta Assia Dannerroeder Frost

La ex capitana è stata arrestata nei giorni scorsi per essersi opposta, assieme ad altri attivisti, all’abbattimento di parte della foresta Assia Dannerroeder Frost, procedura legata all’ampliamento della rete autostradale.

A riferire la notizia è stata la testata riferita dalla testata DPA. La Rackete, assieme ad altri attivisti, è stata prelevata con indosso un costume da orso da una casa sull’albero costruita su uno degli alberi dei 27 ettari di foresta destinata all’abbattimento. Il polmone verde si trova nei pressi dell’autostrada A49, nella località di Homberg.

L’attivista, classe 1988, si trova attualmente in stato di custodia cautelare. La giovane tedesca ha rilasciato ai media una dichiarazione in cui invita a “Non rimanere a casa e sperare che altri facciano il lavoro sgradevole per noi”.

LEGGI ANCHE: India: bruciata viva perché si è opposta a uno stupro