Cascina esplosa ad Alessandria, la telefonata del carabiniere: “Stiamo morendo” / AUDIO

Per il Procuratore capo di Alessandria le deflagrazioni sono state di natura dolosa.

Manda qualcuno, è esploso tutto. Manda veloce, sono tutti feriti. Sono sotto qualcosa, non so cosa, sto malissimo. Siamo tutti cotti, digli di fare in fretta, Pasquà, è crollato tutto qua. Stanno morendo“.

Questo l’audio di una telefonata che un carabinere ha fatto alla centrale operativa nei momenti successivi all’esplosione a Quargnento (Alessandria) che ha causato la morte di tre vigili del fuoco (Matteo Gastaldo, Marco Triches e Antonino Candido) e il ferimento di altri due (Giuliano Dodero e Luca Trombetto) e di un militare (Roberto Borlengo).

L’AUDIO INTEGRALE:

IL RESOCONTO DEI VIGILI DEL FUOCO

Le vittime facevano parte di una squadra di cinque persone. La squadra del comando provinciale di Alessandria era intervenuta intorno alla mezzanotte per la segnalazione di un incendio di abitazione.

Giunta sul posto – come riportato da una nota dei Vigili del Fuoco – la squadra ha verificato la presenza di un cascinale composto da due edifici, quello più piccolo interessato da un’esplosione d’intensità non particolarmente importante.

All’interno un principio d’incendio e segni evidenti di effrazione a una delle finestre; la squadra è poi entrata, rinvenendo nel locale due bombole di Gpl con collegato un piccolo apparecchio, che faceva pensare a un timer.

Spente le fiamme e messe in sicurezza le bombole, la squadra ha proceduto alla verifica del secondo corpo di fabbrica, più grande. Anche su questo sono stati riscontrati dei segni di effrazione a una delle finestre e, in accordo anche con i carabinieri, i vigili del fuoco sono entrati all’interno, quando venivano investiti dalla seconda e devastante esplosione, che ha causato il crollo totale della struttura.

Con il passare delle ore, quindi, ha preso corpo l’ipotesi che le deflagrazioni siano state di natura dolosa, come confermato dal procuratore capo di Alessandria Enrico Cieri.

Tutto ci fa pensare che l’esplosione sia stata voluta e deliberatamente determinata – ha detto il procuratore -. Dagli elementi che abbiamo acquisito pensiamo sia un fatto doloso“. Ma gli investigatori escludono la matrice eversiva, come spiegato dal questore di Alessandria Michele Morelli. Sono stati i vicini ad allertare i vigili del fuoco.

Da VoceControCorrente: Boko Haram massacra un intero villaggio di Cristiani.

Da SaluteLab: Fumare troppo può causare la comparsa delle rughe.