Cashback: come funziona, chi può iscriversi, metodi di pagamento

Il programma parte ufficialmente l’8 dicembre 2020.

carta di credito
Immagine Pixabay

Con la giornata dell’8 dicembre 2020, prende il via ufficialmente il programma cashback, che prevede il rimborso del 10%, fino a un massimo di 150 euro, degli acquisti effettuati in negozi fisici tramite strumenti di pagamento elettronico. Vediamo assieme qualche informazione in merito.

Chi può aderire al programma?

Al programma possono aderire tutti i residenti in Italia maggiorenni. Le linee guida non prevedono alcun limite di reddito. 

Cosa bisogna fare per iscriversi?

Per iscriversi al programma cashback, è necessario scaricare l’app Io e, tramite quest’ultima, inserire tutte le informazioni relative al metodo di pagamento elettronico che si ha intenzione di utilizzare.

Al momento dell’iscrizione, è necessario inserire anche i seguenti dati:

  • Codice fiscale
  • SPID
  • Codice IBAN per l’erogazione dei rimborsi

LEGGI ANCHE: A scuola non ci sono alunni: sindaco iscrive 15 pecore

Facciamo altresì presente che non ci sono date limite per l’iscrizione: si può aderire al programma cashback quando si vuole. Un doveroso cenno deve essere dedicato ai metodi di pagamento elettronico ammessi. Il primo che viene in mente è la carta di credito, ma non è l’unico. Ecco gli altri:

  • Carte di debito sia su circuiti internazionali, sia su PagoBancomat.
  • Carte prepagate.
  • Carte fedeltà.
  • App come Satispay.
  • Google Pay ed Apple Pay ma a partire dal 2021.

Concludiamo rammentando il fatto che rientrano nel percorso cashback anche i pagamenti, effettuati con metodi elettronici, per i servizi di artigiani e professionisti (p.e. gli avvocati).

LEGGI ANCHE: Finti poliziotti rapinano campo rom: bottino da 50mila euro