TerzoWEB.com

Caso Pamela Prati, arriva la rivelazione shock di Manuela Arcuri

Anche l’attrice è finita nella rete delle manager della Pamela Prati. Ecco il suo racconto.

Cambia il nome, ma il personaggio (e il cognome) resta lo stesso. Simone, David Lorenzo, Lorenzo e poi di nuovo Simone: apparterrebbero tutti alla medesima famiglia, tale Coppi. E oltre al cognome hanno un altro elemento in comune: Pamela Perricciolo.

A Sara Varone, Alfonso Signorini e la stessa Eliana Michelazzo ora si aggiunge un’altra celeb, Manuela Arcuri. Ospita di Eleonora Daniele a ‘Storie Italiane’, l’attrice ha raccontato la sua disavventura sentimentale legata alla manager di Pamela Prati.

È successo tutto più di 10 anni fa. Mi fece vedere le foto di un bellissimo ragazzo – ha ricordato la Arcuri – un tale Simone Coppi, un magistrato. Io ero single e lei ha giocato le sue carte facendo presa sul mio lato fragile. Mi fece vedere le foto di lui, le foto della casa, insomma costruì intorno una storia. Le ho chiesto di presentarmelo ma non l’ho mai visto, ci ho solo parlato al telefono e chissà con chi ho parlato! Dopo un mese mi sono resa conto che non esisteva“.

 

Un tassello che va ad arricchire i dettagli della ‘operazione fake-boyfriend’ del duo Perricciolo-Michelazzo (anche se pure quest’ultima sembrerebbe esservi cascata in pieno) che da alcune settimane sta tenendo banco sui media italiani e sta dipingendo un quadro davvero inquietante sulle due manager della Prati. Anche se al momento risulta incomprensibile il motivo di tale

Voleva solo giocare – ha cercato di spiegare la Arcuri – è stata questa la sua gratificazione. È stato il suo gioco perverso senza nessun fine, solo per il gusto di giocare. Quando l’ho scoperto ci sono rimasta malissimo, mi sono sentita presa in giro“.

Nel frattempo la Prati ha scritto questo messaggio su instagram.

Diffido chiunque a dire che io sia plagiata, o che io non sia capace di intendere o volere. Queste sono parole gravi che vanno usate con molta attenzione. E ripeto ogni giorno capisco sempre di più che l’amicizia viene espressa solo per i like o per i cachet. Per tutti gli altri che ho visto un paio di volte perché nella stessa agenzia, sinceramente non vi vedevo così terrorizzate, anzi…”.

Leggi anche: Eliana Michelazzo shock: “Ho mentito su Marco Caltagirone”.