Caso Weinstein, Alec Baldwin litiga con Asia Argento e la blocca su Twitter

La migliore ripicca, ai tempi dei social, è quella di bloccare l’account personale impedendo al nostro “nemico” di comunicare con noi e spiare il profilo ricco di foto e post. Ormai è diventata quasi una moda.

Alec Baldwin e Asia Argento sono stati protagonisti di uno scambio di messaggi su Twitter molto poco rilassati, che hanno portato l’attore a bloccare l’account di Argento, impedendole così di continuare a comunicare con lui.

Il “botta e risposta” è nato da una critica dell’attrice italiana per una intervista alla Pbs, in cui il “Donald Trump” di Saturday Night Live aveva polemizzato con la “giustizia a scoppio ritardato” ottenuta da Rose McGowan nel caso Harvey Weinstein. Il litigio è scoppiato quando Asia, una delle donne che per prima ha accusato Weinstein di violenza sessuale, ha dato a Baldwin del “completo idiota”: “Altrimenti stai proteggendo i tuoi amici e salvando la tua reputazione. Forse tutte e tre le cose”.

Una frecciata a cui Baldwin ha risposto, dicendo: “I casi sono due: se dipingi tutti gli uomini con lo stesso colore, o finisci il colore o finisci gli uomini”. Poco dopo, l’ha bloccata su Twitter. Un passaggio che Asia Argento ha prontamente fatto notare: “Mi ha bloccato. Porto questa medaglia con onore”/em>. Stesso trattamento per il fidanzato, lo chef superstar Anthony Bourdain: anche lui aveva avuto un battibecco con l’attore su questa vicenda.