Catania, 17enne positivo al coronavirus: “Sono stato in discoteca con mille persone”

Il giovane si è presentato al Pronto Soccorso della città siciliana. Anche il padre positivo al coronavirus.

Photo by Long Truong on Unsplash

Al Pronto Soccorso di Catania si è presentato ieri, giovedì 6 agosto, un 17enne con febbre e altri sintomi lievi ed è risultato positivo al coronavirus. Anche il padre, che lo ha accompagnato in ospedale, è risultato positivo ma asintomatico.

Ai medici che lo hanno preso in cura, il ragazzo ha raccontato di avere partecipato, qualche giorno prima di sentirsi male, ad una serata in una nota discoteca del viale Kennedy, alla Plaia di Catania.

Alla festa c’erano più di mille persone. Come previsto in questi casi, i sanitari di concerto con l’ASP hanno avviato la procedura del ‘contact tracing’ (il tracciamento dei contatti) per verificare altri eventuali contagi e hanno raccomandato alle persone che hanno partecipato alla serata danzante «di segnalare nei prossimi 14 giorni qualsiasi sintomo, riconducibile al Covid-19, dovesse presentarsi».

Photo by SJ Objio on Unsplash

LEGGI ANCHE: In 15 bevono il gel disinfettante per le mani e finiscono in ospedale.

La notizia della positività del minore ha fatto anche il giro di Facebook, Instagram e di WhatsApp. Sui social circola, infatti, il messaggio audio di un conoscente del giovane risultato positivo che mette in allarme quanti hanno partecipato alla festa e parla addirittura di ‘1700 persone’.

L’audio messaggio, diventato virale, ha mandato in tilt i centralini dell’Ufficio territoriale Covid dell’Asp e del Policlinico. Tuttavia, bisogna verificare se l’audio non sia una fake news.

Infine, su Facebook, il monito dell’assessore regionale siciliano alla Salute, Ruggero Razza: «Basta fare finta di nulla. Saremo costretti altrimenti a misure di contenimento. Occorre rispettare regole basilari. Altrimenti saranno resi vani gli sforzi di questi mesi».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il virologo Crisanti: “Fare il tampone a tutti gli stranieri”