Catania, abusa della figlia disabile: arrestato 60enne

Ad accorgersi della violenza e a denunciare è stata la madre della vittima.

Violenza sessuale aggravata. È questa l’accusa che ha fatto scattare le manette ai polsi di un uomo di 60 anni di Catania. La vittima, la figlia di 24 anni.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, da quattro anni l’uomo avrebbe “abusato sessualmente in modo sistematico” della figlia “approfittando dello stato di disabilità intellettiva” della vittima. Ad accorgersi di quanto stava accadendo e a denunciare il tutto ai Carabinieri è stata la madre, “anch’ella affetta da patologie mentali“. La donna ha “sorpreso suo marito in bagno mentre abusava della figlia“. A quel punto si è confidata con l’altro figlio che non vive più con loro e su suggerimento di quest’ultimo la donna ha presentato una denuncia. Subito la 24enne è stata trasferita a casa di una zia e i Carabinieri hanno avviato le indagini.

Durante le indagini sono stati ascoltati diversi testimoni, compresa la vittima. Da quanto emerso, il 60enne avrebbe perseguitato la figlia fino a casa della zia per minacciarla se non fosse tornare a casa. Il giudice, quindi, ha predisposto l’arresto e la reclusione nel carcere di Catania per l’uomo che è stato ritenuto socialmente pericoloso e capace di reiterare il reato.

Leggi anche: A Lecce un anziano è stato trovato bruciato in bagno.