Catania, ‘market’ della droga nel quartiere Librino: 36 arresti

Blitz all’alba nel cuore della periferia di Catania.

È in corso, ormai da diverse ore, a Catania, un’imponente operazione antidroga del comando provinciale che vede impegnati oltre 200 carabinieri che stanno eseguendo 36 arresti e oltre 100 perquisizioni.

Nel blitz dei carabinieri, coordinato dalla procura distrettuale, è stato passato al setaccio un intero agglomerato.

I 36 indagati di cui è stata ordinata la custodia cautelare su richiesta della Direzione distrettuale antimafia sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico di cocaina e marijuana per conto di Cosa nostra catanese. L’operazione è stata denominata ‘Km zero’.

I militari stanno passando al setaccio un intero agglomerato della periferia sud della città, il quartiere Librino, considerato il più redditizio ‘supermarket’ della droga, a conclusione una imponente e complessa attività investigativa che ha portato all’emissione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere nei confronti di 36 indagati.

L’ordinanza è stata emessa dal Gip su richiesta della Direzione distrettuale antimafia della procura di Catania ipotizzando i reati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico di cocaina e marijuana per conto di Cosa Nostra catanese.

Particolari sull’operazione saranno resi noti dal procuratore Carmelo Zuccaro durante un incontro con i giornalisti che si terrà alle 10.30 nella sala stampa della procura.