Cattivo odore dei broccoli: ecco alcuni semplici trucchi per evitarlo

Le ricette con ingrediente principe il broccolo sono davvero gustose. Unica pecca? Infestano la casa! A meno che non si corra ai ripari

broccoli con besciamella al forno

I benefici di questo ortaggio sono indiscussi, ma come possiamo fare per evitare il cattivo odore dei broccoli (soprattutto in fase di cottura)? Semplice, basta seguire cinque regole basilari. Si tratta di un alimento ricco di vitamine C, K e B6; acido folico, fibre, potassio e manganese; fosforo e magnesio. Insomma una porzione ci mette al riparo di numerosi malesseri potenziali, non è il caso di rinuciarci per un po’ di puzza!

broccoli
Broccoli crudi

LEGGI ANCHE: Pasta con crema di broccoli: ricetta facile e gustosa da preparare

Portarlo in tavola è davvero un toccasana, ma c’è chi rinuncia perché non vuole sentire l’olezzo che normalmente sprigiona una volta in pentola o nel forno. Infatti, è molto intenso e sono pochi quelli che riescono a ignorarlo.

Esistono dei trucchetti però. Seguirli è facile e risolvono il nostro problema alla radice (del broccolo). Il primo di tutti è mettere una fetta di pane sul coperchio, meglio se sulla valvola della pentola a pressione. In questo modo il vapore che fuoriesce viene assorbito prima che si diffonda nell’ambiente circostante.

Un altro rimedio economico e naturale, che conferisce anche un buon sapore alle pietanze, è quello di inserire una patata direttamente dentro l’acqua. Questo infatti può essere meno compromettente rispetto al sapore del pane imbevuto in limone o aceto: un’altra possibile soluzione. Inoltre, anche qualche foglia di alloro potrebbe essere efficace per raggiungere l’obiettivo.

Broccoli in pentola
Broccoli in cottura

LEGGI ANCHE: I broccoli e le loro proprietà antitumorali: ecco gli errori da non fare

Per concludere, eliminare il cattivo odore dei broccoli ed evitare che anneriscano, possiamo versare nella pentola anche un bicchiere scarso di latte. Una tazzina da caffè piena di aceto, direttamente sul coperchio o vicino alla valvola di sfogo, è un’altra valida possibilità. L’ultima.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, quando il picco dell’epidemia? Cosa dice l’esperto