Si rompe cavo di una gru, un operaio morto e uno gravemente ferito

Tragico incidente sul lavoro a Lavagna, comune di 13mila abitanti in provincia di Genova.

Un uomo è morto e un altro è rimasto ferito gravemente a bordo di una chiatta in mare.

Sul posto sono prontamente intervenute le imbarcazioni di soccorso della Capitaneria di Porto e i Vigili del Fuoco mentre, a terra, nel porto turistico di Lavagna, sono giunte le ambulanze del 118 che hanno trasferito il ferito all’Ospedale San Martino di Genova.

Il ricoverato è un 27enne genovese, residente a Rapallo: l’uomo – come si apprende da Il Secolo XIX – e ha riportato gravi amputazioni e lesioni al torace.

Non chiara per il momento la dinamica dell’incidente: si pensa che il dramma sul lavoro possa essere stato provocato dalla rottura di un cavo di una gru.

La vittima e il ferito stavano lavorando sulla chiatta AquaII, per conto di una società che gestisce un impianto di allevamento di pesci in mare di fronte a Lavagna.

I due erano impegnati nel riposizionare alcune vasche dopo il termine della mareggiata che ha colpito la zona negli scorsi giorni.

Sul luogo dell’incidente sono giunti il pm Marcello Maresca e il comandante della Capitaneria di Porto di Santa Margherita Ligure, Antonello Piras.