C’è Posta per Te fa boom, Canale 5: “Eccellenza di tutta la TV italiana”

Successo per l’esordio del programma condotto da Maria De Filippi.

Maria è sempre Maria. Sì, perché C’è Posta per Te, giunto alla 20esima edizione, ha esordito con il botto, avendo collezionato una media di 5 milioni e 930mila telespettatori, pari al 30,16% di share.

Si tratta del miglior debutto per il programma di Maria De Filippi dal 2002. E non finisce qui, perché l’hashtag #Cepostaperte è stato al primo posto dei trending topic e in Italia e al secondo posto nel mondo su Twitter.

Tutto merito di un format che funziona, esportato in molti Paesi del mondo come Spagna, Francia, Grecia, Germania, Portogallo, Libano, Turchia, Marocco, Tunisia, Argentina, Perù, Venezuela, Romania, Bulgaria, Belgio, Canada e USA.

LEGGI ANCHE: Raffaella Carrà attacca Lorella Cuccarini.

Per di più, ieri la De Filippi ha esordito con una sorpresa di altissimo livello: il divo di Hollywood Johnny Depp che ha catalizzato l’attenzione sui social media. Ma c’è stata anche la simpatica presenza della coppia formata da Luca Argentero e Cristina Marino.

Al secondo posto troviamo Meraviglie – La penisola dei tesori, il programma condotto da Alberto Angela che ha fatto segco finale a 4 milioni 722mila con il 23%.

LEGGI ANCHE: Bianca Atzei è incinta?

Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5, ha commentato entusiasta il successo della De Filippi: «C’è posta per te è un’eccellenza. Non solo di Canale 5, ma di tutta la televisione italiana. Una trasmissione di parola, di sentimenti, di passioni, che ha compiuto vent’anni senza perdere qualità autorale e interesse del pubblico. Questo fenomeno ha una sola spiegazione: Maria De Filippi. Senza di lei, il people-show targato Fascino Pgt non esisterebbe. La sua misura nel gestire i momenti delicati, come le situazioni più spassose, è da manuale. La conduzione magistrale. Il risultato? Indiscutibilmente perfetto».

In effetti, C’è Posta per Te ha confermato gli ingredienti essenziali del suo successo: storie autentiche, alcune toccanti, altre divertenti e altre ancora che mettono rabbia (che è pur sempre un sentimento che attira audience).

LEGGI ANCHE: Soffri di pressione alta? Cosa mangiare, cosa no