Cervicalgia, sintomi, cause e trattamento

La cervicalgia è un disturbo decisamente diffuso. Con questo termine si indica una infiammazione delle vertebre superiori che si trovano nella regione cervicale.

Si tratta di una parte estremamente sensibile e delicata della colonna vertebrale, molto sollecitata e quindi incline a infiammazioni di questo tipo. Per questo motivo è possibile dire che la cervicalgia è una delle patologie più diffuse che ci siano. Sebbene sembra colpisca più le donne che gli uomini, si tratta comunque di una patologia da prendere in considerazione sin dalla sua prima comparsa.

Come sottolineato in un approfondito articolo apparso su il Giornale, il dolore provocato da questo disturbo è molto forte ed è tra le prime cause di invalidità. Si arriva ad aver un forte irrigidimento del collo, che non viene mosso bene, e si possono avere dei disturbi correlati come nausea, vertigini, mal di testa, problemi alla vista. A seconda della gravità della situazione, il soggetto che ne soffre potrebbe anche essere costretto a letto per un periodo più o meno lungo.

Quali sono le cause della cervicalgia?

Possono influire in maniera negativa sulla zona le posture errate che si assumono quando ci si siede su una sedia, così come anche la scarsa attività fisica, lo stress e le situazioni di forte ansia. Anche gli incidenti, sia in auto o modo che quelli sportivi, possono scatenare questa patologia.

Come detto è importante cercare di risolvere il problema quanto prima, in modo tale da non permettere la cronicizzazione. Se ci sono attacchi di cervicalgia frequenti, il consiglio è quello di parlare con il proprio medico.

La cura della cervicalgia prevede diversi step da prendere in considerazione. Innanzitutto si deve puntare a correggere la postura, con della ginnastica e degli esercizi specifici. Tuttavia questo è importante, ma non sempre sufficiente specialmente se alla base del dolore ci sono delle patologie sottostanti.

Il dolore molto forte può, quindi, essere curato con farmaci antinfiammatori e con farmaci corticosteroidi. Si tratta, tuttavia, di una indicazione che deve essere data dal proprio medico, che suggerirà il medicinale da scegliere e da acquistare. Oggi è possibile acquistare farmaci antinfiammatori anche online. Questo non deve, però, incentivare l’abuso. Si dovranno scegliere dei portali sicuri e riconosciuti dal Ministero della Salute. Il consiglio è quello di acquistare dalla specifica categoria di Farmacia Cavalieri così da ricevere a casa i farmaci con le certezze che un solo un sito sicuro può dare.

Chi è alla ricerca di terapie alternative ai farmaci può provare a contrastare la cervicalgia con massoterapia, termoterapia e agopuntura.