Chef Rubio difende il giornalista Sanfilippo sui social: “Ma non vi vergognate?”

Gabriele Rubini su Twitter ha attaccato chi ha manifestato solidarietà al leader della Lega.

Chef Rubio – nome d’arte di Gabriele Rubini – non solo ha difeso il giornalista della Rai che ha invitato Matteo Salvini a suicidarsi su Facebook (con tanto di citazione della figlia) ma ha anche attaccato coloro che hanno espresso solidarietà al leader della Lega.

Il conduttore di ‘Camionisti in trattoria’ sui social media ha affermato: “State facendo tutta sta pupazzata per un’espressione palesemente figurativa e inattuabile? Ma non ve vergognate? I politici tutti che si uniscono in un cordoglio ipocrita fanno pena, come quell’altro che mette in mezzo Gesù, amore e su fija. Massima solidarietà a Fabio Sanfilippo“.

Chef Rubio, 36 anni, ha poi affermato: “Un pupazzo diffonde odio da quando è nato e tutto gli è concesso. Un professionista fa un discorso complesso in una missiva in cui parla di suicidio politico che è palesemente una metafora e che succede? Le vittime spalleggiano il carnefice! Fate ride tutti! Ma tutti davvero“.

Infine, il romano ha scritto: “Il prossimo che in una partita di calcio parla di SUICIDIO TATTICO, giuro me lo inc… a passo di cammello e voglio la rivoluzio… ah no, il pallone non si tocca. La cosa bella è che vi battete per ste stronzate e non per i bambini presi a calci dai razzisti!“.