Chi è Kat Kerkhofs, la moglie del calciatore Dries Mertens

Kat Kerkhofs è la classica donna che dice tutto quello che pensa. Scopriamo qualcosa di più su di lei.

È fatta così lei. Dice tuto quello che pensa. Kat Kerkhofs, alias la moglie del campione Dries Mertens, ha dichiarato: “Sono una signora in pubblico, ma a letto sono eccentrica. Quando sei sicura di te a livello sessuale, allora le cose vanno sempre meglio“. “Adoro i luoghi più insoliti per fare l’amore. Ad esempio mi piacciono tanto i bagni dei treni – ha aggiunto. Ho anche ridotto il mio seno perché era troppo grande“.

È lei il vero portafortuna del giocatore del Napoli che in questi anni con l squadra partenopea ha segnato oltre 100 reti in oltre 250 presenze complessive, mentre in carriera, considerando anche con Utrecht e Psv Eindhoven, punta alle 200 reti in carriera: non male per un giocatore che ha sempre o quasi agito da seconda punta o da esterno. Maurizio Sarri ha sicuramente modificato il suo modo di giocare con il belga, che compirà 34 anni il prossimo anno, che è diventato un vero idolo tra i tifosi del Napoli.

LEGGI ANCHE: Tensione senza fine tra Wanda Nara e Ivana Icardi.

Mertens nella sua avventura a Napoli è stato seguito, appunto, dalla moglie, la bella Kat Kerkhofs che in alcune interviste di mesi fa aveva parlato di una crisi passeggera con il marito. Ecco le sue parole ai microfoni del programma televisivo Gert Late Night: “La crisi con Dries è acqua passata, adesso va tutto a gonfie vele. Sesso? In pubblico mi comporto da signora, ma a letto sono eccentrica. Penso che quando sei sicura di te a livello sessuale, allora le cose vanno sempre meglio anche in generale. Mi piace farlo nei luoghi più insoliti, come i bagni dei treni: mi piacciono tanto. Chirurgia estetica? Sì, ammetto di aver fatto un ritocco in passato: ho dovuto ridurre il seno, era troppo grande“.

LEGGI ANCHE: Black Friday: Cos’è la festa dello shopping ‘sfrenato’.

Kat in questi anni ha poi elogiato la città di Napoli, spesso presa ad esempio negativo sia in Italia che all’estero. LLa Kerkhofs, in generale, promuove Napoli, ammette che aveva dei pregiudizi, ma non lesina critiche: “Prima di venire qui mi immaginavo situazioni tipo ‘Il padrino’, con sparatorie in strada e offerte che non avrei potuto rifiutare. Ma non succede niente di tutto questo“.

La moglie di Mertens ha poi affondato il colpo: “Però, per fare dei lavori spesso bisogna chiamare una ditta della camorra e, in molte zone di Napoli, bar e ristoranti pagano il pizzo. Questa è una situazione triste e incomprensibile per uno straniero, ma per i napoletani è normale e da turisti non ve ne accorgerete neanche. L’unica cosa che noterete e dovrete sopportare è l’odore di immondizia per le strade“.

LEGGI ANCHE: Gioca tutta la note al telefono e perde la vista.