Chiasso, fermato sardo sul treno con assegno da 50 milioni di euro

Stazione, fermato con un assegno da 50 milioni di euro, intestato ad un’altra persona, non dichiarato mentre tentava di attraversare il confine con l’Italia.

Il 46enne sardo di professione broker fermato dalla Guardia di Finanza alla stazione di Chiasso, viaggiava in treno da Zurigo in direzione di Milano.

Lo riferisce il sito EspansioneTv.

L’uomo ha dichiarato di essere il consulente finanziario del beneficiario del titolo bancario che era nascosto nel bagaglio.

L’assegno è stato emesso da un conto della filiale di Zurigo della banca francese Societé Générale.

L’ipotesi di reato nei suoi confronti per il momento è quella di riciclaggio.

L’indagine, coordinata dalla Procura di Como, riferisce Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, è scattata su più fronti.

Verificata l’esistenza dell’istituto di credito francese che dovrebbe aver emesso l’assegno, le autorità dovranno ora controllare se questo sia stato effettivamente emesso per quell’importo e risalire al destinatario. Sempre che il titolo risulti reale.