Cina, “Non riesco a respirare”. Scoperta shock in un ospedale

Incredibile quanto avvenuto in Cina.

Un uomo si è recato in ospedale perché non riusciva a respirare e i medici hanno fatto una scoperta che li ha lasciati esterefatti.

Il paziente, infatti, aveva dei denti nati nella gola, ostruendo così il canale che gli consentiva di respirare e deglutire.

Come riportato dai dottori dell’ospedale Jiangsu Subei, l’uomo sarebbe affetto da tracheobroncopatia osteocondroplastica, sigla TO, che causa la formazione di parti ossee nella trachea, una patologia molto rara.

L’interno della gola.

In pratica, nella gola si formano delle placche, simili a denti, che ostruiscono la respirazione.

In Cina, dove vivono oltre un miliardo di persone, si sono registrati appena 10 casi di questa patologia.

I medici hanno scelto di non intervenire chirurgicamente ma hanno puntato a un’altra terapia. Hanno inserito uno stent che ha permesso all’uomo di respirare meglio senza intervenire in maniera invasiva.

La notizia è stata pubblicata sul Sun.