Cinema, morto il famoso attore indiano Irrfan Khan

Un attore versatile, dalla carriera trentennale.

Irrfan Khan
Irrfan Khan

Tra i protagonisti di Vita di Pi, The Millionaire e The Amazing Superman, Irrfan Khan ha perso la sua battaglia contro il cancro ancora giovane. Ricoverato in rianimazione ieri, a causa di un’infezione al colon, è peggiorato ed è deceduto oggi, il 29 aprile.

Era un uomo di poche parole, un attore in grado di parlare semplicemente con lo sguardo, d’ispirazione per molti. Ha lottato sino alla fine, fiducioso di poter sconfiggere una rara forma di tumore neuroendocrino.

Circondato dall’amore della sua famiglia, la componente più importante della sua vita, ha lasciato in eredità una filmografia di tutto rispetto. Bollywood ha perso un attore davvero versatile, che era riuscito a conquistare anche l’Occidente.

LEGGI ANCHE: La Casa di Carta: Lisbona, guarita dal Covid, punta il dito contro il Governo spagnolo

Irrfan Khan non ha nemmeno potuto prendere parte alla promozione del suo ultimo film, Angrezi Medium, a causa delle complicazioni dovute alla malattia. I suoi colleghi, però, non l’hanno dimenticato e affidano ai social le parole di cordoglio e di affetto.

Shoojit Sircar ha twittato: «Mio caro amico Irfaan, hai combattuto, combattuto e combattuto. Sarò sempre orgoglioso di te. Ci rivedremo… Condoglianze a Sutapa e Babil. Hansal Mehta, invece, ha scritto: «Sono devastato. Irrfan Khan, ti sono grato. Il motivo rimarrà sempre il nostro piccolo segreto. Qualcosa che condivideremo come oggi. Ci rincontreremo. Fino ad allora vivrai in questo mondo attraverso la tua arte eccezionale».

LEGGI ANCHE: Addio a Patricia Millardet, indimenticabile giudice de La Piovra

Classe 1966, il suo vero nome era Sahabzade Irfan Ali Khan a Jaipur. Durante gli studi universitari, ha ottenuto una borsa di studio per la National School of Drama. Successivamente si è trasferito a Mumbai per seguire i suoi sogni, ottenendo un discreto successo.

Irrfan Khan ha debuttato sul grande schermo nel 1988 con la regia di Mira Nair, in Salaam Bombay. Il successo è arrivato dopo aver recitato in The Warrior di Asif Kapadia, nel 2001. Ha fatto parte del cast di pellicole che hanno ottenuto un plauso internazionale.

Nel 2011, ha ricevuto il Padma Shri dal Governo indiano per il suo significativo contributo all’arte e al cinema. Amato dalla critica e dal pubblico, l’attore era apprezzato per le sue grandi doti interpretative. Lascia la moglie e due figli.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, secondo gli scienziati cinesi tornerà ogni anno.