Quando Claudio Baglioni donò 700mila euro ai terremotati di Norcia

Claudio Baglioni nel 2017 mantenne una promessa: donò 700mila euro alle popolazioni colpite dal terremoto a Norcia.

Si trattò di parte del ricavato ottenuto con il suo concerto benefico Avrai, che si tenne in Vaticano nel dicembre del 2016 e trasmesso in diretta mondiale.

Il cantautore italiano, infatti, si recò allora in visita a Norcia e i cittadini lo accolsero nelle scuole materne, con tanto di un piccolo concerto per le persone del posto.

Ritrovarsi a Norcia significa dare concretezza a parole quali vicinanza e solidarietà, dimostrando che, a volte, le parole possono essere ‘pietre’ anche in senso positivo, vale a dire mattoni che aiutano a ricostruire ciò che la furia della natura distrugge“, disse Baglioni a margine dell’evento.

I 700mila euro, come evidenziato dallo stesso artista romano, sono stati donati anche per ricostruire il Centro Parrocchiale Madonna delle Grazie della cittadina umbra.

Baglioni ha dichiarato che “l’Umbria è la terra dei miei genitori, qui ci sono le mie radici, è qui che affondano” e ancora: “Castelluccio e la sua piana sono due tra gli angoli del nostro Paese ai quali sono più legato in assoluto. Da qui, infatti, sono partiti raduni, concerti e alcuni tra i miei progetti artistici più importante. Da Fratello Sole e sorella Luna, l’incisione del 1972 per il film di Zeffirelli, all’avventura di Capitani Coraggiosi che ha preso le mosse proprio da Castelluccio nell’estate 2015“.

AGGIORNAMENTO: La nota ufficiale diffusa dallo stesso Baglioni: “In relazione a quanto riportato da alcuni organi di informazione, con riferimento alla donazione di 700mila euro da parte di Claudio Baglioni alla popolazione delle zone terremotate del Centro Italia, si precisa che tale donazione è stata effettuata grazie al concerto-evento Avrai, tenutosi a dicembre 2016 presso l’Aula Paolo VI in Vaticano, e avvenuta nel 2017“.