Colpito in testa da una pallina da golf, muore a 27 anni

Una partita a golf con gli amici si è trasformata in una tragedia dopo che un giovane è stato colpito alla testa da una pallina ed è morto.

L’incidente è avvenuto la scorsa settimana in Nuova Zelanda. La vittima, Jeaden Goldfinch – Booker, aveva 27 anni.

Nel dettaglio, il ragazzo è stato ricoverato in ospedale dopo essere stato colpito alla testa da una pallina da golf al Frankton Golf Course a Queenstown il 17 febbraio scorso.

Il giovane, dopo aver perso i senti, è stato sottoposto a coma farmaceutico per aiutare i medici a controllare l’emorragia cerebrale ma è deceduto mercoledì scorso.

Come si legge su NZHerald, si è trattato di uno shock per l’intera famiglia e i familiari del 27enne e per chi era presente al momento della tragedia.

La famiglia del ragazzo ha dichiarato: “Jaden è morto in pace con il suo mondo. I nostri, invece, sono completamente distrutti. Era un ragazzo con un cuore grande che illuminava ogni stanza con il suo sorriso contagioso e riscaldava i cuori. Gli angeli erano troppo gelosi…“.

Sono stati raccolti grazie a una campagna online oltre 9mila dollari per l’organizzazione del funerale che si svolgerà domani a New Plymouth.