Come assicurarti che la tua valigia non si smarrisca in aeroporto

Perdere la valigia durante un viaggio in aereo è una sventura che può capitare a tutti. Si tratta di un’esperienza orribile, specialmente se si verifica al viaggio d’andata e mentre siamo felici e spensierati per la vacanza che siamo in procinto di iniziare. Per questo abbiamo pensato di raccogliere qualche consiglio utile a non smarrire la tua valigia e ad assicurarti prima che possa succedere.

La registrazione del bagaglio è utile?

Si stima che solo in America i passeggeri spendano circa tre miliardi di dollari per la registrazione del bagaglio, una pratica che non argina il fenomeno della perdita se si considera che i bagagli dispersi ammontano a due milioni all’anno. I numeri si aggravano quando si parla di voli internazionali, specialmente quelli che prevedono scali in diversi stati. Registrare un bagaglio, quindi, può essere utile ad essere rimborsati in caso di smarrimento, così come l’assicurazione, ma non assicura che questi arrivino a destinazione. Per rispondere alla nostra domanda sull’utilità della registrazione possiamo dire che sì, è utile, ma con delle precisazioni. Registrare un bagaglio consente per talune compagnie di verificare dove si trova in ogni momento con una procedura online ed in tempo reale. Al tempo stesso ci pone al riparo dai costi da sostenere in caso di smarrimento.

Danni e smarrimento: come tutelarsi?

Se porti con te oggetti di valore consigliamo sicuramente di stipulare una polizza ma, se viaggi per piacere, sempre meglio volare leggeri per tante ragioni. In primo luogo devi considerare che portare con te il minimo indispensabile significa risparmiare sul costo del trasporto in stiva. In secondo luogo il costo per il recupero del bagaglio perso, incluso lo smarrimento dei tuoi beni personali, è sicuramente maggiore di acquistare oggetti di prima necessità una volta giunti sul luogo di destinazione. A tale proposito scegli sempre di viaggiare con bagagli resistenti anche agli urti più violenti e ricorda di inserire una targhetta con i tuoi dati sia dentro che fuori la valigia.

Altri consigli per il viaggio

Un consiglio sempre valido è quello di conservare copie dell’itinerario di viaggio e dei tuoi documenti di identità all’interno del bagaglio. Inoltre tieni una lista completa dei tuoi beni, una sorta di inventario di ciò che hai riposto in valigia e fotografa tutti gli oggetti per aiutarti a compilare i moduli di smarrimento e di reclamo del bagaglio perso. Una volta giunto in aeroporto proteggi la valigia con un involucro resistente che metterà la valigia al riparo da urti, dalla pioggia o da altri liquidi esterni. Infine acquista il lucchetto TSA, un sistema di chiusura per cui le autorità possiedono la chiave di apertura universale. Questo lucchetto eviterà che le autorità preposte al controllo debbano scassinare la valigia per procedere all’ispezione.

La scelta del bagaglio

Hai notato che la maggior parte delle valigie è di colore rosso, blu o nero? Sicuramente avrai già sentito questo consiglio ma è bene rispolverarne la memoria. Scegliere un trolley personalizzato come quelli che trovi su PiPromotion, arginerà il rischio di smarrimento e lo renderà riconoscibile tra i tanti che giungeranno sui nastri trasportatori al check out dell’aeroporto. Infine ricorda che è un tuo diritto ottenere il rimborso, come recita la Convenzione di Montreal. Purtroppo l’importo del rimborso è variabile e dipende dalla compagnia aerea responsabile dello smarrimento. Solitamente la compagnia copre i costi dell’acquisto dei beni essenziali e richiede una ricevuta che dimostri la spesa. Anche per questo l’inventario e la foto della valigia possono dimostrarsi di grande utilità.