Come evitare che le zanzare ci pungano? La soluzione in una ricerca italiana

Uno studio italiano, pubblicato su Plos One, avrebbe trovato il modo per ridurre il desiderio di sangue umano nelle zanzare.

Citronella, repellenti, braccialetti anti-zanzara… I sotterfugi a volte non sono sufficienti per fermare le zanzare ma un team di ricercatori italiani potrebbe aver trovato una soluzione per almeno rimuovere la loro propensione alla puntura.

Lo studio è stato pubblicato su Plos One e suggerisce che controllare un gene trovato nelle zanzare regolerebbe il loro appetito per lo zucchero e la loro attrazione per il sangue umano.

I ricercatori, come si legge su Topsante.com, hanno analizzato il comportamento della zanzara tigre Aedes albopictus, originaria del Sud-Est asiatico.

Ora, le zanzare tigre femmina succhiano il sangue per ottenere l’energia necessaria per lo sviluppo delle uova e si nutrono anche di zucchero dal nettare o dalla linfa delle piante. Premesso ciò, i ricercatori hanno voluto sapere se il cibo dolce potesse regolare l’attrazione delle zanzare per il sangue umano. Perciò, hanno somministrato una soluzione zuccherina alle giovani zanzare femmine.

Poi è stata posizionata una mano vicino alle cavie rinchiuse all’interno di un bicchiere per valutare i loro impulsi per il sangue: ebbene, le zanzare alimentate con lo zucchero non hanno punto per sei o sette giorni.

Collocato sotto bicchieri di plastica, una mano è stata quindi posizionata vicino alle cavie per valutare gli impulsi per il sangue. Di conseguenza, le zanzare alimentate con zucchero non volevano mordere per sei o sette giorni.

Per comprendere questa reazione, i ricercatori hanno sequenziato il DNA delle zanzare alimentate con lo zucchero e hanno scoperto un cambiamento nel gene della vitellogenina chiamato Vg-2. Ciò regola il foraggiamento delle zanzare e, quindi, soprattutto in relazione al sangue umano. Il gene codifica anche una proteina che svolge un ruolo nello sviluppo ovarico delle zanzare femminili. Più alta è l’espressione di questo gene, più le zanzare cercano il sangue umano. Il controllo dell’espressione di questo gene potrebbe, quindi, secondo i ricercatori, potrebbe essere un’arma contro le punture di zanzara.

L’identificazione di questo meccanismo è un modo interessante per controllare il desiderio sangue umano da parte delle zanzare e ciò “potrebbe aprire la strada a nuove strategie […] per ridurre i morsi” e, di conseguenza, per ridurre la trasmissione delle malattie trasportate dalle zanzare tigre.

Leggi anche: 5 consigli per tenere sotto controllo il colesterolo.