Come scegliere il cuscino giusto?

La scelta del cuscino è importantissima e deve essere fatta considerando diversi fattori, dallo spessore alla misura.

come scegliere il cuscino giusto

Dimmi come dormi e ti dirò come stai: il sonno è importantissimo per la nostra salute. Se si ha intenzione di valorizzare al massimo il suo ruolo, è cruciale scegliere bene il cuscino. Quali sono i consigli migliori al proposito? Nelle prossime righe, puoi trovare alcune preziose dritte.

Criteri per la scelta del cuscino

Quando si parla di come scegliere il cuscino giusto, è necessario tenere conto innanzitutto della durezza, che non dovrebbe essere eccessiva. Come in tante cose vale la regola della via di mezzo. Anche il cuscino troppo morbido è infatti da evitare.

Per quel che concerne invece le misure, si consiglia di orientarsi verso un cuscino di larghezza non inferiore a quella delle proprie spalle. Cosa dire, invece, dello spessore? In questo caso non c’è una regola universale. Quello che si può dire è che le indicazioni cambiano sulla base di diversi fattori.

Un esempio? Il cuscino basso (attorno ai 10 centimetri). In questo caso, si ha a che fare con un’alternativa particolarmente adatta ai bambini di età inferiore ai 10 anni. Il motivo è legato al fatto che è minima la pressione sul collo.

Un ulteriore criterio da prendere in considerazione in sede di scelta dello spessore del cuscino è la posizione che si adotta abitualmente per dormire. Anche in questo caso ci si può orientare con un esempio. Se si ha l’abitudine di dormire in posizione supina, è necessario orientarsi verso un cuscino in grado di supportare adeguatamente la curvatura della cervicale. In generale, è bene sceglierne uno più basso rispetto a quello verso cui ci si orienterebbe in caso di abitudine a dormire sul fianco.

come scegliere il cuscino giusto

LEGGI ANCHE: Questo cuscino non ti farà intorpidire il braccio quando stringerai il tuo partner a letto

Imbottitura

Anche l’imbottitura del cuscino è molto importante. Ecco i criteri da considerare in fase di scelta:

  • Imbottitura in piuma: i cuscini con questa caratteristica, vista la morbidezza, non garantiscono sufficiente supporto al collo. Alla luce di ciò, rappresentano l’alternativa giusta per chi dorme sulla pancia.
  • Cuscino con imbottitura in lattice: in questo caso, si ha a che fare con un’alternativa che garantisce un sostegno ottimale a testa e collo. Per questo motivo, è perfetto per chi tende a dormire sul fianco.
  • Cuscino memory foam: questa imbottitura è particolarmente adatta a chi dorme sul fianco e si muove poco di notte.

LEGGI ANCHE: Dormire meno di otto ore al giorno fa diventare ansiosi e depressi