Como, 91enne soffocata da un paio di guanti in lattice. È giallo

polizia

Decesso “per soffocamento”. È giallo sul presunto omicidio di Dolores De Bernardi, 91enne trovata morta domenica scorsa nella casa di riposo di Como dove era ricoverata da anni: l’hanno trovata soffocata con un paio di guanti di lattice infilati in gola.

La donna, inferma e con gravi deficit cognitivi, era allettata e non autosufficiente, tanto che anche per nutrirsi aveva bisogno dell’aiuto degli operatori della casa di riposo. La squadra mobile della questura di Como ha aperto un fascicolo a carico di ignoti, con l’ipotesi di reato omicidio volontario. Ma le indagini sono ancora alle prime battute.

L’autopsia eseguita ieri pomeriggio ha stabilito con esattezza le cause della morte: soffocamento. Tuttavia, quei due guanti appallottolati e infilati nel cavo orale dell’anziana donna lasciano pensare che ci sia l’intervento di un’altra persona, anche se sul corpo di Dolores non sono stati trovati segni evidenti di violenza.

Difficile, secondo gli inquirenti, che la donna abbia fatto tutto da sola, viste le sue condizioni fisiche e mentali. Quasi impossibile, oltretutto, riuscire a procurarsi quei guanti in lattice. Gli inquirenti stanno ascoltando le testimonianze di tutte le persone presenti nella casa di riposo.