Confermato il coprifuoco dalle 22 (e fino al 1° giugno), la Lega non ci sta

La dura nota del segretario leghista Matteo Salvini.

Sarà mantenuto almeno fino al primo giugno il coprifuoco dalle 22 fino alle 5 del mattino. È quanto si apprende da fonti di Governo, dopo il Consiglio dei Ministri di oggi. Dopo maggio potrebbe essere valutata, in seguito a un’ulteriore analisi dei dati epidemiologici, una delibera per eliminarlo o far partire il provvedimento dalle ore 23.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha affermato in una nota: «La Lega chiede di dare fiducia agli italiani che hanno dimostrato per un anno pazienza e rispetto delle regole. Non potevamo votare un decreto che continua a imporre chiusure, coprifuoco, limitazioni».

L’ex responsabile dell’Interno ha aggiunto che «i dati sanitari fortunatamente sono in netto miglioramento: negli ultimi giorni sono migliaia i letti di ospedale che si sono liberati. Con rigidi protocolli di sicurezza, con prudenza e mantenendo le distanze, si può anzi si deve tornare a vivere e lavorare al chiuso e all’aperto. Voteremo il prossimo decreto se insieme al piano vaccinale e alla tutela della salute prevederà il ritorno alla vita e il ritorno al lavoro». Il riferimento e’ al nuovo decreto legge Covid sulle riaperture delle attività dal 26 aprile su cui i ministri della lega si sono astenuti oggi, durante il Cdm, per la conferma dell’orario del coprifuoco alle 22.

LEGGI ANCHE: Conte bacchetta Grillo: “Non trascurare il dolore della ragazza”