Consigli per realizzare iG Stories di successo

Quali sono gli accorgimenti più utili per migliorare la resa e il tasso di successo delle Storie di Instagram? Questo strumento mette a disposizione un assortimento molto ampio di opportunità che vale la pena di imparare a sfruttare, così da attirare un maggior numero di utenti. Per esempio, si potrebbe pensare di condividere, all’interno di una Storia, un post del proprio profilo che è già stato pubblicato nel feed. Sempre più di frequente nel corso degli ultimi tempi le Storie di Instagram includono contenuti che sono accompagnati dagli sticker Tap This e New Post, per mezzo dei quali i follower vengono invitati a fare clic sulle immagini in modo da essere reindirizzati sul profilo utente. Lo scopo è doppio: da un lato incrementare l’engagement, sotto forma di commenti, di condivisioni in altre Storie o di like); dall’altro lato accrescere il numero di visite al profilo.

Cambiare i font

Per quel che riguarda la resa estetica della IG Story, una soluzione ottimale è quella di diversificare i font da utilizzare. Riuscirci non è complicato, nel senso che ci sono un sacco di app che mettono a disposizione questa opportunità: così è possibile realizzare grafiche che si fondano su font particolari. Hype Text e Typorama sono due delle soluzioni migliori da questo punto di vista.

Attenzione all’over posting

In tutto il mondo più o meno 400 milioni di persone ogni giorno usano le Storie per condividere contenuti. È evidente che, in questo contesto, è molto importante fare in modo che resti alto il livello di attenzione nei confronti dei contenuti. Il consiglio degli esperti, a proposito della realizzazione di una Storia su Instagram, è quello di inserire al massimo 7 frame, siano essi video o foto, che devono garantire una certa coerenza a livello estetico in modo da agevolare l’engagement.

Quante foto devono essere condivise in una Storia?

Chi possiede un iPhone ha la possibilità di inserire in un’unica Storia più di una foto. Il procedimento da seguire prevede di aprire una nuova Storia e poi di uscire da Instagram per spostarsi nell’album di foto; qui occorre selezionare la foto desiderata e fare clic, attraverso le opzioni, su Copia Immagine. Dopodiché si deve ritornare su Instagram e, una volta aperta la modalità testo, incollare l’immagine tenendo premuto. Così facendo, viene visualizzata l’immagine che era stata selezionata nella galleria. Ecco che il procedimento va ripetuto per tutte le altre foto che devono essere inserite; ma ovviamente lo stesso dicasi per i video.

La condivisione dei post

Per condividere il post di un altro utente in una Storia è necessario recarsi su tale post e fare clic sul simbolo dell’aeroplano di carta. A questo punto si apre una tendina che permette di condividere nella propria Storia il contenuto o di spedirlo a uno dei contatti come messaggio diretto. Ovviamente è la prima opzione quella a cui si è interessati in questo caso: selezionata la voce desiderata, viene aperta la tradizionale immagine delle Storie, che si può personalizzare come si vuole. Ovviamente è auspicabile taggare con una menzione la pagina da cui proviene il contenuto; in caso contrario l’autore non potrà essere messo a conoscenza della condivisione del suo post.

La creazione di sondaggi

Ogni volta che si crea una Storia, in pratica si sta chiedendo ai propri follower un po’ della loro attenzione e del loro tempo: pertanto, qualunque sia l’azione che si mette in pratica è bene essere certi che essa sia davvero interessante per il pubblico. La creazione di sondaggi è un ottimo espediente: per guadagnarsi l’attenzione degli utenti non c’è niente di meglio che comunicare con loro in maniera diretta e semplice. I sondaggi di Instagram possono essere sfruttati per porre agli spettatori delle domande che dovranno essere il più possibile originali: anche le risposte dovranno essere diverse dal classico sì o dal classico no. Gli utenti devono essere divertiti, perché solo in questo modo si sentiranno incentivati a interagire.

Costruire un rapporto di fiducia

Queste, dunque, sono alcune delle tecniche a cui si può fare riferimento per rendere le stories di Instagram più coinvolgenti e abituare i propri follower a interagire con le Storie che vengono proposte loro. Il pubblico deve essere invitato a rispondere a un questionario, a toccare lo schermo o a realizzare uno screenshot: insomma, qualunque sia la call to action, quello che conta è che gli utenti non restino fermi e passivi. I brand che ogni giorno si avvalgono di Instagram per entrare in contatto con nuovi utenti sono davvero tanti, visto che sono più di 400 milioni gli utenti attivi su questo social. Se è vero che catturare l’attenzione del pubblico è un compito impegnativo, è altrettanto vero che i risultati possono essere molto gratificanti: gli utenti che interagiscono di più sono destinati a diventare con tutta probabilità veri e propri clienti.