Consultazioni, le parole di Luigi Di Maio del Movimento Cinque Stelle

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Terminato il colloquio al Quirinale tra il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e la delegazione del Movimento Cinque Stelle.

Alla fine dell’incontro il leader Luigi Di Maio ha detto: “Oggi siamo in un’altra fase e io ho detto, ma su questo punto la Lega lo sapeva già, che sono disponibile a scegliere con Salvini un premier terzo che possa rappresentare un contratto di governo con reddito di cittadinanza, abolizione Fornero e una legge anti-corruzione“.

Di Maio ha ribadito che “se non ci saranno le condizioni per un esecutivo politico si torni al voto […] (e sarà un ‘ballottaggio’ tra la Lega e i 5 Stelle: ora è chiaro che ci sono due realtà politiche che competono per governo di questo Paese e gli italiani sceglieranno) perché “non siamo disponibili a votare governi tecnici“.

Di Maio ha poi escluso un incarico a Maria Elisabetta Alberti Casellati, attuale presidente del Senato: “Le cariche istituzionali restino tali“.

Mentre sull’IVA il leader pentastellato ha deto: “Pronti a votare provvedimento contro aumento“.

Dopo il M5S è stata la volta della consultazione tra il Capo dello Stato e del centrodestra e restiamo in attesa di novità.