Contadino africano porta migliaia di litri d’acqua agli animali assetati del Kenya

Un contadino africano dedica il suo tempo libero alla consegna di migliaia di litri d’acqua agli animali assetati colpiti dalla siccità.

Patrick Killonzo Mwalua, coltivatore di piselli, aiuta a tenere in vita gli animali nel Parco nazionale dello Tsavo, in Kenya, da alcuni anni con gravi problemi d’acqua.

Con un camion speciale, Patrick ha cominciato a portare 3000 litri di acqua quattro volte alla settimana per garantire che gli animali avessero abbastanza da bere ma, negli ultimi tempi, l’uomo e la sua amica Nina Poletti, originaria del Canada, hanno dovuto portare ancora più acqua per gli animali, anche ogni giorno.

A Dodo, nel 2017, l’uomo ha raccontato: “Non c’è assolutamente acqua e gli animali dipendono dagli umani: se non li aiutiamo, moriranno“.

Patrick ha così avuto l’idea, dopo aver visitato il parco durante i mesi estivi e avere visto quanto fosse asciutto, con nulla da bere per la fauna locale.

Da tempo non c’è pioggia com’eravamo abituati – ha spiegato l’uomo – dal mese di giugno non pioveva e, quindi, ho cominciato a dare acqua agli animali perché ho pensao: ‘Se non lo faccio, moriranno’“.

Ma Patrick fa anche altro: visita le scuole locali per parlare su come si possa aiutare la fauna selvatica del Paese africano.

Sono nato da queste parti – ha detto – e cresciuto a stretto contatto con la natura. Ho una grande passione per la fauna selvatica. Ho deciso di sensibilizzare in modo che quando i bambini cresceranno, potranno dare una mano per proteggere la natura“.

Gli animali si sono abituati alle visite di Patrick e dice che anticipano il suo arrivo. È successo, ad esempio, che in un abbeveratoio lo aspettavano già 500 bufali, alla disperata ricerca di acqua.

Patrick sui social media è visto come un eroe, elogiato per il suo lavoro.

Per aiutare il suo progetto si può fare una donazione cliccando qui.