Coop contro il Coronavirus, supermercati chiusi la domenica

I punti vendita saranno chiusi domenica 22 e 29 marzo 2020.

carrello della spesa

Coop contro il Coronavirus ha messo in atto un provvedimento preciso: ha deciso di chiudere oltre 1100 punti vendita sul territorio nazionale la domenica. Tutto ciò partirà dal 22 marzo, per le successive due settimane. L’azienda però si riserva di prolungare la direttiva qualora le condizioni non dovessero permettere la riapertura. Un atto a tutela del consumatori e dei dipendenti. Inoltre, crede sia corretto rispettare il decreto Cura Italia varato dal Governo Conte.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Lavazza dona 10 milioni a sostegno degli ospedali piemontesi

«La riteniamo una misura doverosa per due motivi entrambi importanti. Così facendo contribuiamo a limitare le presenze per strada diluendo gli acquisti delle famiglie durante i giorni feriali della settimana e impedendone la concentrazione durante la domenica»: scrive in una nota.

E ancora, la Coop contro il Coronavirus dice: «Contemporaneamente veniamo incontro alle necessità dei colleghi che operano nei punti vendita e che tanto stanno facendo per garantire un servizio essenziale alle persone. La misura è ovviamente eccezionale e limitata».

spesa al supermercato coronavirus

LEGGI ANCHE: Coronavirus, buddisti donano 3 milioni dell’8 per mille

La decisione nasce dopo le richieste dei sindacati Cgil, Cisl, Uil, confederali e di categoria di chiudere i supermercati la domenica. E di contenere l’apertura al pubblico nelle 12 ore giornaliere.
Oltretutto, hanno chiesto che lo scarico e il carico delle merci avvenga a mercato o a corsie chiusi. I  turni di lavoro poi dovrebbero consentire al personale di non dover spezzare l’orario per la pausa pranzo: così staranno fuori casa il meno possibile.

«La grave e difficile situazione in cui versa il Paese e la nostra Regione, non può ricadere totalmente su questi lavoratori che sono esposti ad alti tassi di stress e pericolo, in molti casi lavorando ben oltre il normale orario contrattuale»: spiegano i sindacati liguri.

E poi: «Questi lavoratori e lavoratrici hanno bisogno di riposare: i negozi devono rimanere aperti e questa è la soluzione per continuare a farlo». Una misura che è stata accolta da Coop, per almeno 15 giorni.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Trump vuole acquistare il vaccino in esclusiva per gli USA.