Corea del Nord, l’annuncio storico di Kim Jong Un

Non c’è più bisogno di test nucleari o di test missilistici. E chiuderemo anche il sito dei test nucleari nel Nord del Paese“.

Così Kim Jong Un, leader della Corea del Nord, parlando alla Nazione.

Il Paese, infatti, ha annunciato che fermerà i test nucleari e missilistici a partire da oggi, sabato 21 aprile.

La KCNA, l’agenzia di stato nordcoreana, ha parlato di “nuova fase” e di “periodo storico”, sottolineando che ora Pyongyang vuole “mantenere le promesse“.

La svolta di Kim non riguarda solo la fine dei test – facendo così cessare la minaccia che per anni la Corea del Nord ha rivolto agli Stati Uniti e ai suoi alleati dell’area (Corea del Sud e Giappone) – ma anche la prospettiva di un trattato di pace che porrà fine alla guerra di Corea, sostituendo così l’armistizio del 1953.

LA REAZIONE DI TRUMP

Il presidente degli USA, Donald Trump, ha parlato di “una grande notizia per la Corea e per il mondo intero“, nonché di “un grande progresso“, sottolineando che non vede l’ora di partecipare al summit con Kim.

Per il Giappone, però, si tratta di un annuncio “insufficiente”, mentre il ministro della Difesa Itsunori Onodera in visita a Washington ha preferito trincerarsi dietro alla cautela.