Corea del Sud: incendio in ospedale. 41 morti e 70 feriti

Tragedia a Milyang, in Corea del Sud.

Un incendio è scoppiato in un ospedale e il bilancio, ancora provvisorio, è pesantissimo: almeno 41 persone morte e oltre 70 rimaste ferite.

Le fiamme sono divampate alle 7.30 locali, le 23.30 in Italia, al piano terra dell’edificio centrale del nosocomio Sejong (che consta di 6 piani), secondo i Vigili del Fuoco.

L’incendio è stato domato dopo un’ora e quaranta minuti di lavoro dei pompieri.

Al momento dell’incendio, all’interno dell’ospedale, c’erano almeno 100 pazienti, come riferito dall’agenzia di stampa Yonhap, mentre nella casa di cura adiacente 93 pazienti sono stati evacuati e sono tutti illesi.

Si tratta del peggiore incidente nel Paese degli ultimi decenni.

Il presidente del Paese del Sud est asiatico, Moon Jae-in, ha espresso il suo rammarico per quanto successo e ha convocato una riunione d’emergenza per stabilire le misure da prendere, oltre a chiedere agli inquirenti di individuare al più presto le cause del rogo.

La Corea del Sud, dal 9 al 25 febbraio, ospiterà le Olimpiadi invernali.