Coronavirus: Burioni punta il dito contro la movida palermitana

L’infettivologo ha pubblicato su Twitter la foto di un assembramento di giovani presso il mercato della Vucciria.

Nel corso della giornata di ieri, l’infettivologo Roberto Burioni ha puntato il dito contro la movida palermitana. L’accademico del San Raffaele di Milano, tra le personalità scientifiche maggiormente in primo piano in queste settimane di emergenza per il Coronavirus, ha pubblicato su Twitter una foto condivisa inizialmente dalla pagina Facebook Erasmus Palermo.

Lo scatto oggetto di contestazione

Lo scatto oggetto di contestazione ritrae una folla di persone molto consistente raccolta presso il mercato della Vucciria, uno dei punti di ritrovo più celebri del capoluogo siciliano. Zona normalmente molto frequentata dai giovani, a quanto pare non ha cambiato la sua vocazione anche in queste ore successive alla promulgazione, da parte del Governo, del divieto di grandi assembramenti.

LEGGI ANCHE: Giorgia Meloni a Livorno accolta da sputi, insulti e lanci di bottiglie

Come si può vedere dalla foto qui sopra, le parole di Roberto Burioni sono tutto tranne che leggere. ll rimprovero social dell’esperto non è caduto inascoltato. Riportiamo qui sotto la reazione, divulgata su Facebook, degli organizzatori degli eventi di Erasmus Palermo.

Tornando un attimo al tweet di Burioni, ricordiamo che non sono mancati i commenti. C’è chi, per esempio, ha dichiarato che, a suo avviso, l’influenza da Coronavirus al Sud non sarebbe stata presa in maniera sufficientemente seria. Un utente ha parlato di una situazione di assembramento specifica con la quale ha avuto a che fare. Ha raccontato infatti che, in una gelateria di Lecco di piccole dimensioni, la gente era ammassata perché “Aspettare fuori e chiedere di entrare uno alla volta era chiedere troppo”.

La situazione del Coronavirus in Sicilia

Com’è la situazione del Coronavirus in Sicilia? Poco prima dell’ora di pranzo di venerdì 6 marzo, la Regione ha reso pubblico un quadro complessivo riepilogativo. In esso si specifica che, dal giorno dell’inizio dell’emergenza, sono stati effettuati 547 tamponi, 511 dei quali sono negativi. Dodici, per ora, sono in attesa di accertamenti.

[wonderplugin_cond deviceinclude=”android”]

LEGGI ANCHE: Coronavirus in Italia, i dati aggiornati: 49 morti e 109 guariti nelle ultime 24 ore

[/wonderplugin_cond]