Coronavirus, Francisco Garcia è morto a 21 anni: il più giovane d’Europa

L’allenatore di calcio spagnolo soffriva di leucemia.

Francisco Garcia
Francisco Garcia

Francisco Garcia, che allenava la squadra junior del club Atletico Portada Alta di Malaga, è stato portato di corsa in ospedale per i gravi sintomi del Coronavirus. Contestualmente, però, gli è stata diagnosticata anche la leucemia, un tumore del sangue altamente mortale.

I medici hanno detto che è stata proprio questa concausa a determinare la morte di un così giovane paziente. La Spagna ha dichiarato lo stato d’emergenza da Covid-19 la scorsa settimana e ha messo in atto tutte le misure di contenimento del virus.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Ricciardi (OMS): “Lasciare fuori scarpe e vestiti quando si rientra a casa”

Nonostante ciò, è il secondo paese europeo più colpito, con oltre 8 mila casi registrati e 297 morti. Francisco Garcia si pensa sia la vittima più giovane in Europa, forse nel mondo. Ed è la quinta a Malaga.

Una fonte vicina a Garcia ha dichiarato al giornale El Mundo: «Andò all’ospedale clinico pensando di avere un brutto raffreddore, ma alla fine hanno scoperto la polmonite». Nella stessa occasione i medici hanno diagnosticato la leucemia. E ancora: «Ha combattuto per alcuni giorni e alla fine è morto questa domenica».

Il club per il quale lavorava gli ha reso omaggio così: «Dall’Atletico Portada Alta vogliamo esprimere le nostre più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici e ai parenti del nostro allenatore Francisco Garcia, che purtroppo ci ha lasciato oggi».

In Gran Bretagna, invece, la vittima più giovane è un poliziotto in pensione 59 anni, Nick Matthews. Lui e la moglie erano tornati da poco da una vacanza a Fuerteventura, nelle isole Canarie.

Il Governo spagnolo ha chiesto alla popolazione di rimanere a casa e di uscire solo per necessità primarie: cibo, medicine e lavoro. Di fatto ha adottato lo stesso decreto del nostro Consiglio dei Ministri. Inoltre, la Junta de Andalucia, l’autorità regionale, ha affermato che il Coronavirus ha infettato 180 persone nella regione di Malaga, dove viveva Francisco Garcia.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, bambina di 17 giorni guarisce senza farmaci.