Coronavirus: gli aggiornamenti da Lombardia, Emilia Romagna e Lazio

I dati dei contagiati, dei decessi e dei guariti dalle tre Regioni.

In Lombardia il numero dei contagiati continua a crescere: sono 2.251, di cui 1.169 ricoverati. Tra di essi 244 sono in terapia intensiva, 364 in isolamento domiciliare, ridotti rispetto a ieri, mercoledì 4 marzo.

Lo ha comunicato l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, nella consueta conferenza stampa a Palazzo Lombardia, aggiungendo che sono cresciuti anche i dimessi: 376 in un solo giorno, 126 in più rispetto a ieri. I morti, invece, sono 98.

Gallera ha anche informato che «i posti di terapia intensiva dedicati al coronavirus sono diventati 321».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, cos’è la quarantena e come funziona?

In Emilia Romagna, invece, sono complessivamente 698 i casi di positività al Coronavirus, 154 in più rispetto all’aggiornamento di ieri, ma aumentano significativamente anche i campioni refertati, che passano da 2.385 a 2.884.

Si tratta soprattutto di persone che presentano un quadro clinico non grave, con sintomi modesti o addirittura privi di sintomi. Sono saliti a 30 i decessi (8 più di ieri), mentre sono 32 i pazienti ricoverati in terapia intensiva (6 in più rispetto a ieri) e 299 coloro che si trovano in isolamento a casa perché non necessitano di cure ospedaliere.

Si è incrementato anche il numero delle persone «clinicamente guarite», ovvero di pazienti che, dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, diventano asintomatici: ieri erano 6 oggi sono 10.

Infine, «sono 44 i casi positivi a Covid-19 nella Regione Lazio, oltre i 3 guariti. Di questi, 14 sono in isolamento domiciliare, 20 sono ricoverati non in terapia intensiva e 7 sono ricoverati in terapia intensiva. Cinque pazienti sono stati dimessi dallo Spallanzani». Questo l’aggiornamento della Regione Lazio sui profili social dell’assessorato alla Sanità.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, il primo caso in Europa è stato accertato in Germania.