Coronavirus, il virologo Pregliasco: “Sarebbe efficace chiudere tutto fino a giugno”

Le parole del virologo dell’Università di Milano a Tpi.it.

«Il distanziamento sociale sulla spiaggia lo trovo infattibile, anche in mare è tutto da capire, è uno scenario irreale. Come si fa a stare con i guanti sulla spiaggia? È tutto da vedere. Il governo rassicura sulle vacanze al mare, ma c’è un problema sul tragitto interregionale: se ci spostiamo in massa verso le regioni del sud, come la Puglia, e ci ammaliamo, mettiamo in ginocchio la sanità pugliese. Andiamo ad aggravare la condizione di reparti che possono sostenere solo un certo numero di casi».

Così in una intervista al quotidiano online Tpi.it Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università di Milano e presidente nazionale Anpas, ha commentato le dichiarazioni del Ministro Dario Franceschini secondo cui quest’estate si potrà andare in vacanza al mare.

«Siamo ancora in una fase 1 della malattia – ha proseguito Pregliasco – e dobbiamo ancora sperare che ci sia un’ulteriore riduzione dei casi e una maggiore disponibilità di posti letto in terapia intensiva».

«Per fortuna – ha continuato virologo – c’è un calo dei casi ogni giorno da 9 giorni, ma è necessario che continui così per ancora un po’ di tempo». «Per poter avere un risultato veramente imponente – ha concluso il presidente nazionale Anpas – il lockdown dovrebbe andare avanti fino a giugno. Ma è impossibile mantenere un controllo sociale per tempi così lunghi. Purtroppo si dovrà entrare in una fase 2 e la politica dovrà prendersi in carico la possibilità di valutare qual è il rischio residuo accettabile».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, nel Bergamasco 4.500 decessi in un mese.