Coronavirus in Germania, torna il lockdown in un distretto

In Germania sono stati registrato 503 nuovi casi e 10 morti nelle ultime 24 ore

In Germania sono stati registrati altri 503 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore. Inoltre, ci sono state altre 10 vittime.

Lo ha reso noto il Robert Koch Institute, che ha registrato un calo dei contagi, ma un aumento di morti rispetto al giorno precedente (537 casi e 3 decessi).

In totale, sono saliti a 190.862 i positivi al Covid-19 e a 8.895 le vittime. Per quanto riguarda le persone guarite, sono 175.700 quelle che hanno superato l’infezione. La Baviera resta lo stato maggiormente colpito con 47.894 casi e 2.571 morti. Nella capitale Berlino sono stati confermati 7.916 positivi e 211 morti.

È aumentato, però, il fattore di riproduzione del Covid-19, salito a 1,83. L’aumento del fattore potrebbe dipendere da alcuni grandi focolai esplosi in Germania ma le ragioni «vengono ancora indagate». «La pandemia non è finita né su base mondiale né in Germania – ha sottolineato l’Istituto -. I focolai potrebbero facilmente avere un impatto sulla popolazione».

Si è appreso poi che il distretto di Guetersloh sarà sottoposto di nuovo al lockdown. Lo ha annunciato il ministro presidente del Land Armin Laschet (Cdu), sottolineando che si tratta del primo distretto in Germania che torna alla chiusura per contrastare il diffondersi del Coronavirus, a causa del focolaio esploso nel mattatoio di Toennis. Sono 1535 i contagi registrati nel contesto della impresa della carne.

LEGGI ANCHE: Covid-19, il microbiologo: “Il virus si sta spegnendo”