Coronavirus in Puglia, i beneficiari si rivendono i buoni spesa (VIDEO)

Il Comune di Gravina ha modificato la modalità di erogazione riportando nome e cognome del beneficiario.

l Coronavirus in Puglia fa spuntare i primi furbetti, non quelli del cartellino: quelli del buono spesa. Sì, perché in provincia di Bari, a Gravina in Puglia, c’è chi se lo rivende. La denuncia arriva attraverso un video pubblicato su Facebook, e subito dopo ecco la reazione del sindaco: «Vi mando in galera», minaccia Alesio Valente.

LEGGI ANCHE: “Non ti lascio sola”: aveva promesso alla madre, Mattia ha vinto contro il Coronavirus

La magistratura e le forze dell’ordine ancora non hanno preso nessun provvedimento formale, con nomi e cognomi. Le denunce arrivate al primo cittadino, infatti, sinora sono state anonime e circostanziate.

«Mi segnalano furbetti pronti ad approfittare della situazione, rivendendosi i buoni spesa»: dice il sindaco. Poi spiega: «Per esempio se il buono ha il valore spesa di 100 euro, se lo rivende a 70 euro. E’ davvero vergognoso, vi denuncio tutti».

E infine conclude: «Già l’assistenzialismo non mi piace tanto, figuriamoci se dobbiamo essere presi in giro perché parliamo di soldi pubblici che devono essere assolutamente ben utilizzati». Nessuna denuncia formale, è vero, ma Alesio Valente assicura che le indagini del caso sono già in corso.

carrello della spesa

LEGGI ANCHE: Laura Cremaschi chiede la sospensione del mutuo e la insultano sui social

La distribuzione dei buoni pasto, già iniziata da più di dieci giorni, anticipando le direttive del Governo, ha subito delle modifiche. Questo per fare in modo che certi sotterfugi non si ripetano in futuro.

«Il buono è cambiato, per ricevere la spesa dai supermercati insieme al buono ora dovete allegare la carta di identità in modo che diventa non cedibile»: ha detto il sindaco. Insomma, da ieri, i commercianti dovranno controllare che il beneficiario del buono sia effettivamente colui che richiede la spesa al supermercato. In questo modo, si spera che il Coronavirus in Puglia sia l’unico nemico da cui doversi difendere.

LEGGI ANCHE: Spaghetti al pomodoro, la ricetta perfetta.