Coronavirus, inglesi in strada per la maratona: ira dei medici

Le immagini dei giorni scorsi hanno lasciato il mondo a bocca aperta.

Come ben si sa, la situazione relativa alla gestione dell’emergenza Coronavirus in Italia e in UK è molto diversa. A dimostrazione di ciò è possibile citare il fatto che, nelle scorse ore, diverse centinaia di inglese si sono riversati in strada per diverse maratone in giro per il Paese.

Maratone da Liverpool a Leeds

Le immagini che hanno fatto il giro del web nelle scorse ore hanno visto in primo piano un fiume di persone intente a correre la maratona tra Liverpool e Leeds. Ovviamente si tratta di esempi che vanno contro alle indicazioni sottolineate dall’OMS al momento della dichiarazione dello stato di pandemia.

In un momento in cui anche il calcio ha chiuso i battenti delle principali competizioni nazionali e internazionali, in migliaia hanno indossato le scarpette per correre lungo le strade della propria città. Si parla di seimila persone a Liverpool, di circa dodicimila a Bath e di molte altre per le strade di altre città inglese.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, l’esperto: “Se tutti a casa per 15 giorni, l’epidemia si potrebbe fermare”

Queste immagini hanno suscitato polemiche anche oltre manica. Degne di nota a tal proposito sono le critiche della deputata inglese Wera Hobhouse, che si era espressa in maniera chiara in merito all’importanza di una presa di coscienza finalizzata a evitare rischi inutili e la diffusione del virus.

Tra le altre voci preoccupate per come si sta gestendo la situazione del virus in Gran Bretagna c’è anche quella di Carlo Ancelotti, tecnico dell’Everton, che ha sottolineato come molta gente non si renda conto dei rischi seri e reali che si corrono a comportarsi in questo modo vista la diffusione del virus.

Rimanendo nell’ambito della situazione inglese, ricordiamo che, come evidenziato dal Ministro della Salute Matt Hancock, nel piano d’azione del governo c’è la possibilità di imporre una quarantena di 4 mesi a tutti i 70enni del Paese, a prescindere che abbiano o meno i sintomi di Covid-19.

LEGGI ANCHE: Coronavirus in Italia, il prefetto di Roma: “La situazione è di assoluta tranquillità”